Lo sceicco

Disponibilità: Disponibile

7,99 €
O

Breve descrizione

George Melford
ERM446

Lo sceicco

Roll on to zoom in

Dettagli

Ecco il film che ha fatto di Rodolfo Valentino un’intramontabile stella del cinema. Siamo in Arabia, in una di quelle affascinanti città ai confini col deserto. Diana Mayo (Agnes Ayres), ricca lady inglese anticonformista, decide di intraprendere un viaggio in compagnia di soli indigeni fra le dune, nonostante il fratello cerchi di dissuaderla da questa folle idea e la gente del luogo sia scandalizzata. Poco prima di partire scopre che al casinò c’è una serata per soli arabi: da sempre affascinata dalla loro civiltà, si traveste e si introduce alla festa, ma viene ben presto smascherata e fatta uscire. C’è stato però il tempo per uno scambio di sguardi decisivo tra Diana e il bellissimo sceicco Ahmed (Valentino). Quest’ultimo, non appena viene a sapere che la lady il giorno seguente partirà per il suo viaggio, escogita un piano per rapirla: con la complicità della guardia del corpo della ragazza, la cattura e la porta nella sua grande tenda. Adesso la bella inglese è nelle mani dello sceicco, che per tenerla con sé dovrà combattere persino contro un terribile predone del deserto.

Quando i divi erano davvero belli. Rodolfo Valentino brilla di luce propria in questa pellicola, ma oltre alla capacità di ammaliare il pubblico femminile fino a livelli sino ad allora sconosciuti, dimostra anche buone doti recitative. In particolare colpisce la sua notevole mimica facciale: sa assumere un’ampia gamma di espressioni, che vanno dalle più romantiche a quelle più furiose. Belle le ambientazioni, ricostruite degnamente per l’epoca, sia per quanto riguarda il deserto che le tende degli arabi. Una caratteristica che colpisce del film in questa versione, infine, è il forte uso del viraggio, con toni viola o blu molto, molto accesi e veramente suggestivi.

Lo seicco

The Sheik

Regia: George Melford

Cast: Rodolfo Valentino, Agnes Ayres, Adolph Menjou

USA, 1921

B/N

80'

Tag prodotto

Usa gli spazi per tag separati. Usa apostrofi singoli (') per frasi.